La Polizia provinciale sequestra un laboratorio artigianale

ANCARANO – Gli agenti della Polizia provinciale hanno sequestrato un laboratorio artigianale per il trattamento e colorazione dei jeans, gestita da cittadini extracomunitari, nel territorio comunale di Ancarano per violazioni in tema di leggi ambientali. Secondo quanto accertato dalla polizia provinciale diretta dal comandante Nadia Carletti, nel laboratorio sono stati abbandonati e smaltiti rifiuti pericolosi, emessi fumi secondo le necessarie autorizzazioni, al punto tale che i titolari sono stati denunciati anche per danneggiamento ambientale. Il sopralluogo con relativo sequestro era stato sollecitato da alcuni cittadini che avevanio segnalato lo sversamento di liquidi sospetti nel fossato attiguo al laboratorio, le cui acque confluiscono nel vicino fiume Tronto. L’operazione è stata condotta in collaborazione con l’Ufficio immigrazione della Questura, la Polizia municipale di Ancarano, l’Arta, l’Ispettorato del Lavoro e la Asl di Teramo.

Leave a Comment