Nasce un circolo culturale e sportivo per le attività ricreative giovanili

TERAMO – Il Centro Sportivo italiano di Teramo ha presentato “Percorsi Creativi”, un progetto che segna l’avvio delle attività del circolo culturale e sportivo “Giovanni Paolo II – Uniteramo”, un centro oratoriale che si propone di creare sul territorio provinciale nuovi luoghi di aggregazione per i giovani. La struttura, come illustrato, nel corso di una conferenza stampa, è concepita come “patto educativo tra scuola, famiglia e parrocchia per formare le nuove generazioni al futuro” e che vuole aprire la strada alla nascita di altre strutture simili. Centri di aggregazione giovanile che si appoggiano anche ai servizi che il Csi fornisce. “Alcune strutture – si legge nella nota – nasceranno da realtà parrocchiali, associazioni o gruppi di giovani chensi avvarranno della collaborazione della Fondazione Giovanni Paolo II per lo sport creata da CSI e Istituto di Credito Sportivo per il finanziamento, con mutui agevolati (con restituzione fino a 20 anni), non solo dell’impiantistica sportiva ma anche del Progetto educativo che nella strutture avrà la sempre grande centralità.” Apprezzamento per l’iniziativa ha dimostrato Paolo Gatti, assessore regionale alle Politiche Sociali: “I corsi proposti sono molto interessanti, i giovani devono avere passioni che potranno coltivare e trasformare nelle principali attività della vita.” La nuova struttura, che nascerà in via Nicola Palma, non sarà solo votata alle attività ludico-sportive ma sarà oggetto in questa fase di avvio di momenti di cultura che siano stimolo alla creatività con il Progetto Percorsi Creativi finanziato dalla Regione Abruzzo con la compartecipazione dell’Università di Teramo. Cinema, design informatico, musica saranno gli argomenti dei corsi ai quali i giovani potranno iscriversi gratuitamente fino al 25 gennaio. I corso si terranno dalle 20 dai docenti Raffaele Mascella e Anna Di Giandomenico, dell’Università di Teramo e dal maestro, Lorenzo Materazzo, del Liceo Braga. Il circolo culturale sportivo sarà animato da volontari e sarà aperto dalle 15 alle 18 per i bambini e ragazzi fino ai 14 anni mentre il mattino dalle 9 alle 13 e il pomeriggio dalle 18 in poi il centro sarà aperto ai giovani teramani e universitari per la consultazione internet e l’utilizzo della sala computer e per svolgere attività di tipo ricreativo e sociale.

Leave a Comment