BancaTercas frena sulla strada della Final Eight

TREVISO – Battuta d’arresto, la seconda in settimana dopo il ko di Istanbul in Eurocup, per la BancaTercas Teramo sul parquet del Palaverde di Treviso contro la Benetton (74-68). La sconfitta rischia di avere riflesso sulla corsa dei teramani verso la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia. Adesso la BancaTercas è ottava in classifica a pari punti con Montegranaro (ospite domenica prossima al Palascapriano) e proprio la Benetton Treviso. Al Palaverde è andata male, anche se i teramani di Capobianco hanno l’attenuante di aver affrontato il match senza Poeta e Amoroso, infortunati. Primo quarto in equilbrio (16-16), con il secondo in cui i teramani accusano un leggero calo di concentrazione e permettono ai padroni di casa di maturare un leggero vantaggio, fino al 38-29 del finale di tempo. Nella ripresa Teramo riparte bene trainato da un buon Stanescu e da Young, tornano a -2 (42-40 al 23′ e poi ancora sul 53-51), riuscendo a impattare sul 54-54. Insomma la BancaTercas c’è e dà l’impressione di essere in piena corsa per il rush finale. Nel quarto periodo addirittura il canestro di Diener porta avanti i biancorossi (61-63) come era successo soltanto nei primi 4′ di gara. La concreta possibilità di vincere gioca un brutto scherzo a Teramo che sbaglia molto, incassa due triple consecutive di Rivers e Neal che lanciano un break di 13-5 che condanna la BancaTercas alla sconfitta. Ecco lo scout dell’incontro:
Benetton Treviso-BancaTercas Teramo 74-68 (16-16, 38-29, 54-54)
Benetton:De Nicolao 6, Kus 5. Grant, Rivers 16, Nicevic 6, Motiejunas 14, Hackett, Neal 10, Wallace 17. Ne Hukic, Sandri, Gentile. All.
BancaTercas: Hoover7, Jones 11, Marino 3, Young 9, Lulli 4, Cerella, Diener 7, Stanescu 14, Jurak 13. Ne Martelli, Polonara. All. Capobianco.
Arbitri: Cerebuch, GIansanti, Sardella.
Note: tiri liberi Treviso 15/21, Teramo 11/39; tiri da tre Treviso 5/24, Teramo 7/22; rimbalzi Treviso 38, Teramo 33. Usciti per 5 falli De Nicolao (37′).

Leave a Comment