Appalti Asl L’Aquila, Venturoni non è tra gli indagati

PESCARA – Non aveva mai ricevuto l’avviso di garanzia, nonostante gli organi di stampa l’avessero strombazzato ai quattro venti, indicandolo come l’indagato di lusso dell’inchiesta: oggi Lanfranco Venturoni, assessore alla sanità della Regione Abruzzo, può godere di una pronuncia questa sì ufficiale, della magistratura che ha condotto le indagini di "Ground zero", perchè non risulta tra le persone raggiunte dall’avviso di conclusione delle indagini. Il pm Gennaro Varone ha infatti depositato l’atto previsto dal codice di procedura penale che chiude le indagini relative all’inchiesta sulla gara d’appalto per la costruzione della nuova sede degli uffici amministrativi della Asl dell’Aquila, distrutti dal sisma del 6 aprile. Sono 5 le persone indagate: l’ex assessore regionale di Forza Italia Italo Mileti, l’ex amministratore delegato della Fira Servizi Claudio D’Alesio, l’avvocato Giuseppe Cichella, il funzionario regionale Enzo Mancinelli e il titolare di una società di brokeraggio assicurativo Francesco Pirocchi. Tutti sono accusati di concorso in corruzione. Mileti e D’Alesio anche di millantato credito, accusa questa per la quale il 23 novembre scorso sono stati arrestati. Ci si chiede a questo punto quale destino abbiano i ruoli non solo di Venturoni, dell’ex manager della Asl dell’Aquila, Roberto Marzetti e degli imprenditori Alido Venturi ed Enrico Tessitore. Per loro si parlava inizialmente addirittura di corruzione. Mileti, D’Alesio, Cichella e Pirocchi, secondo l’accusa avrebbero promesso e fatto ottenere a Mancinelli, in contropartita di atti contrari ai doveri d’ufficio, l’assunzione della figlia avvocato presso lo studio di Cichella, per la durata di un anno e con l’intesa che il denaro per le retribuzioni fosse pagato dalla società di Pirocchi, la Medias
Spa. In particolare si sarebbe scoperto che Mancinelli in una gara pubblica per l’affidamento dell’attività di brokeraggio per le Asl abruzzesi, per favorire la società di Pirocchi, con cui
Mileti aveva un contratto, avrebbe escluso un’impresa concorrente.

Leave a Comment