L’ultimo film di Virzì al Comunale

TERAMO – Al via la programmazione al cineteatro Comunale, fino al 26 gennaio, dell’ultimo film del famoso regista Paolo Virzì, autore di "Ovosodo", "My Name Tanino" ed "N (Io e Napoleone)".Il titolo della pellicola è La Prima Cosa Bella e tutta la trama si basa su un quesito: cosa vuol dire avere una mamma bellissima, vitale, frivola, imbarazzante? Questo è il cruccio che accompagna per tutta la vita il protagonista Bruno, interpretato da Valerio Mastandrea. Tutto comincia nell’estate del 1971, quando assistendo alla tradizionale elezione delle Miss dello stabilimento balneare più popolare di Livorno, Anna (Stefania Sandrelli) viene inaspettatamente chiamata sul palco ed incoronata “la mamma più bella”. Da allora, nella famiglia Michelucci, arriva lo scompiglio e per Anna, per Bruno e per la sorella Valeria (Claudia Pandolfi), inizia un’avventura che si concluderà solo ai giorni nostri, con un inattesa struggente riconciliazione. Completa il cast di questa commedia l’attrice Micaela Ramazzotti che interpreta Anna da giovane. Il multisala Smeraldo invece, oltre ad Avatar che sta letteralmente sbancando i botteghini di mezzo mondo, propone due nuove pellicole. La prima è il musical Nine diretto da Rob Marshall, il quale si è fatto conoscere al grande pubblico con un altro celebre musical e cioè Chicago. Nine è ispirato all’omonimo musical di Broadway, ispirato a sua volta dal celebre 8 e mezzo di Federico Fellini. La vicenda infatti ruota attorno alle vicende del regista in crisi Guido Contini e del suo rapporto con le donne della sua vita, la moglie Luisa, l’amante Carla, la sua musa Claudia e la defunta madre, che gli appare sotto forma di fantasma. Il titolo del film fa riferimento al personaggio di Guido a nove anni, suo alter-ego nel musical. Il cast è di primo livello: Daniel Day-Lewis, Penélope Cruz, Nicole Kidman e la grande Sophia Loren. Concludiamo infine con il cinema italiano più ‘Underground’ presentandovi Dieci Inverni, film comico del regista e sceneggiatore Valerio Mieli che ha per protagonisti Isabella Ragonese e Michele Riondino. La trama ha inizio nell’inverno del 1999 con un vaporetto che attraversa la laguna di Venezia. Camilla, diciottenne schiva, appena arrivata dal paese per studiare letteratura russa, nota tra la folla un ragazzo. Anche lui porta con sé una valigia, anche lui è appena arrivato. I due iniziano a guardarsi: lei è timida, lui più sfacciato. Silvestro ha la stessa età di Camilla, ma diversamente da lei, nasconde la sua inesperienza dietro un’ingenua spavalderia. E quando il vaporetto attracca, decide di seguire la ragazza per le calli nebbiose di un’isola della laguna. Così comincia un’avventura lunga dieci anni che porterà i due ragazzi dalla Venezia quotidiana degli studenti fino alla straniante frenesia di Mosca, con i suoi teatri e le enormi strade trafficate.

Lorenzo Mazzaufo

Leave a Comment