Pd, per Verrocchio «è l’ora dell’unità»

TERAMO – Soddisfatto per la partecipazione al voto e per il largo consenso ricevuto, Robert Verrrocchio, eletto segretario provinciale del partito, ha fatto il punto sul lavoro e sugli impegni che attendono il partito anche alla luce dei prossimi appuntamenti elettorali che interessano i Comuni della Provincia ai quali il Pd non è disposto a rinunciare. Adesso dunque, per Verrocchio, è il momento di costruire le alleanze con gli altri segretari provinciali e incontrare i referenti delle associazioni di categoria per costruire un partito più aderente a quello che si aspettano i cittadini. In questa direzione per il neosegretario è indispensabile il coinvolgimento dei circoli e un ritorno all’unitàe alla compattezza del partito, "il Pd deve iniziare a incidere,correggeremo gli errori del passato", ha dichiarato in conferenza stampa, e per questo ragionerà anche con gli altri 2 candidati battutti nelle primarie sul lavoro da mettere in campo e sui ruoli da attribuire al corpo dirigente provinciale. Un dirigenza, questa della nuova composizione dell’assemblea, composta per il 50% al femminile, un dato di cui il partito va particolarmente orgoglioso come sottolineato dal presidente della commissione di garanzia Lucio Ricci, che ha reso noti i numeri di queste primarie. In primis spicca il fatto che questa tornata elettorale ha superato, in provincia di Teramo (in termini di partecipazione)m le primarie nazionale di quasi 2500 partecipanti al voto, segno di un’attenzione locale più spiccata per il partito. In totale gli elettori soo stati 18.548 (il 10% del corpo elettorale della provinciadi Teramo) dei quali il 34,2% ha votato Sandro Mariani (in quota alla base giovanile del partito), il 51% ha votato per Verrocchio,poi eletto, mentre il 14% ha votato per il candidato Marco Citerei (in quota all’area ginbliana del Pd). La preferenza attribuita dai militanti del Pd ha preso forma nel numero dei delegati che compone l’assemblea provinciale, chiamata a riunirsi nei prossimi giorni per eleggere il suo presidente, e che esprime per Verrocchio il 55% dei delegati, per Mariani il 31% dei delegati e per Citerei il 14% dei delegati.

Leave a Comment