Montorio concorre al titolo di «Città europea dello sport 2010»

TERAMO – Montorio al Vomano si candida al titolo di "Città europea dello sport 2010" dell’Associazione Capitali europee dello sport (Aces) Italia. Lo ha reso noto l’Amministrazione comunale, rendendo noto che la Commissione dell’Aces è da ieri pomeriggio in visita nel centro teramano. «Montorio può proporre la sua candidatura vista l’ampia offerta di impianti sportivi presenti sul territorio, che garantisce moltissime opportunità per chi vuol praticare attività sportiva. Numerose – rende noto il Comune -, sono sul territorio le associazioni e le realtà sportive che coinvolgono bambini, giovani e anziani, ma anche diversamente abili». Gli impianti sono tutti in via Piane e si sviluppano su un’area di circa 60.000 metri quadrati lungo la statale 150 per Roseto, con una grande area di sosta: ci sono un miniautodromo, un campo di calcio in erba con pista di atletica e tribuna coperta, un palasport di 600 posti, una piscina con annessa vasca cuccioli e un centro benessere, tre campi coperti per sport di squadra e un bocciodromo con 4 campi regolamentari. Montorio offre oltre a ciò la possibilità di praticare diversi sport all’aperto, dal trekking all’equitazione, dalle arrampicate su roccia alla mountain-bike, dal motocross alla canoa. In fase di progettazione è poi l’autodromo del Gran Sasso, nella frazione di San Mauro, con un tracciato stradale di oltre 4 chilometri. «E’ una grande opportunità questa per Montorio – ha affermato il sindaco di Montorio, Alessandro Di Giambattista – per farsi conoscere fuori dai confini nazionali. E’ altresì motivo di vanto, in quanto i grandi sforzi compiuti dall’Amministrazione in questi anni per rendere perfettamente agibili e fruibili i propri impianti sportivi hanno dato risultati inattesi. La candidatura di Montorio ha per noi lo stesso valore della candidatura di uno stato nazionale ad ospitare le Olimpiadi».

Leave a Comment