La Fondazione Tercas apre la nuova sede

TERAMO – La Fondazione Tercas cambia sede. Se ne va da corso San Giorgio e si trasferisce in Largo Melatino 21, ovviamente sempre a Teramo. Si apriranno domani al pubblico, alle 16, informa una nota dell’ufficio comunicazione della Fondazione, le sale espositive del palazzo melatino. Il Presidente della Fondazione, Mario Nuzzo, accoglierà gli ospiti istituzionali  per una visita all’edificio nel corso della quale verranno illustrati  i lavori di restauro e ristrutturazione  (eseguiti secondo la formula del Concorso Nazionale di Architettura) i ritrovamenti archeologi e le collezioni di ceramiche. Il progetto di ristrutturazione del Palazzo Melatino, informa ancora il comunicato stampa, ha seguito due principi fondamentali: la restituzione di una vita all’interno dell’edificio intesa come miglior garanzia della sua trasmissione, in buone condizioni, al futuro e  l’introduzione di nuovi elementi architettonici e funzionali per lo più in aggiunta alla struttura materiale e figurale esistente. Il nuovo assetto del Palazzo, spiega la fondazione, è espressione di una volontà di riconnotazione su due ‘registri’ diversi: quello dell’antico, lasciato nella sua integrità e quello del nuovo, risolto in sé, ma non estraneo all’architettura dell’edificio preesistente. Il complesso architettonico, di notevole pregio artistico (la sua prima configurazione risale alla metà del XIII secolo) costituisce nello spazio urbano un esempio di architettura civile confrontabile storicamente e figurativamente con la vicina Cattedrale. Visite guidate – alle Sale Espositive del piano terra che ospitano la Collezione di Ceramiche della Fondazione Tercas e i ritrovamenti archeologici – saranno possibili concordando giorni ed orari di visita con gli uffici della Fondazione.

 

Leave a Comment