E’ morto Alfonso Sardella

TERAMO – E’ venuto a mancare, questa mattina, nella casa di riposo "De Benedictis", l’insegnante e poeta teramano Alfonso Sardella. Avrebbe compiuto 73 anni il prossimo 27 aprile. I funerali saranno celebrati domani alle 11. Alfonso Sardella, diplomato all’Istituto magistrale “G. Milli” di Teramo e poi all’Isef di Roma, ha svolto la professione di docente di educazione fisica, ha pubblicato alcune raccolte di poesie, molte delle quali in dialetto teramano per le quali ha ricevuto premi e riconoscimenti, un dizionario dei termini dialettali teramani, una raccolta dei proverbi e modi di dire teramani, tre album di acquerelli sugli angoli più caratteristici della città di Teramo, nonché autore di testi di canzoni in vernacolo come Rundenelle, Vularelle, La fàhula ‘ngandate. Fra le sue opere da ricordare L’uddeme landò, Vache artruvènne, Fiore de cecute, Voce de pòpule, Sorrisi di ginestre, Fiore de cecute, Una carezza di colori alla vecchia Teramo, Lu lenguazàzze. Se ne è andato un personaggio della storia della città, un uomo di cui sentiremo la mancanza. Addio, professò, dagli amici di www.emmelle.it.

Leave a Comment