Ludoteca scientifica, Di Croce (Idv): “Perchè ha chiuso?”

TERAMO – Critiche all’abbandono in cui è stata lasciata la ludoteca tecnico-scientifica di via Tripoti vengono espresse dal rappresentante del’Italia dei Valori, Alberto Di Croce. Il riferimento è alla struttura, finanziata nel 2007 dall’allora giunta regionale Del Turco, dietro progetto delle tre università, impegnata nelle attività di formazione nella divulgazione scientifica, per avvicinare il mondo della ricerca agli studenti delle scuole, prioritariamente quelli delle medie inferiori. “Attrezzata con ogni ben di Dio, da moderne tecnologie – scrive di Croce -, sostenuta con i denari regionali, 466mila euro nel luglio del 2007 e altri 320mila nel 2008, dalla giunta Del Turco, attraverso il protocollo d’intesa tra Università e Comune di Teramo, firmato per quest’ultimo da Maurizio Brucchi, allora assessore della giunta Chiodi, la struttura nella stagioni scolastiche dal 2007 al 2009 è stata visitata da quasi 5.000 studenti". E poi? Si chiede il rappresentante dell’Idv che provocatoriamente aggiunge: “Del Turco si è dimesso, i soli sono finiti, Chiodi ha preso il posto di Governatore, Brucchi quello di sindaco e la ludoteca ha chiuso i battenti. E’ una storia di ordinaria follia finanziaria, aggravata dal fatto che il Presidente della Regione e l’attuale sindaco di Teramo erano i comprimari della scena nel 2007 e sono gli attori principali oggi".

Leave a Comment