Rando Angelini è il nuovo presidente dell’Ato unico provinciale

TERAMO – Rando Angelini, sindaco di Sant’Egidio alla Vibrata, è il nuovo presidente dell’AdaTe, l’Ato unico provinciale. L’elezione del primo cittadino santegidiese è avvenuta nell’ambito dell’ultima seduta di Giunta dell’Unione di Comuni Val Vibrata, nella quale Angelini ricopre lincarico di delegato al ciclo integrato dei rfiuti. Insieme a Rando Angelini sono stati nominati, quali componenti dell’AdaTe, il sindaco di Atri, Gabriele Astolfi, e il sindaco di Roseto, Franco Di Bonaventura. Il neo presidente, informa una nota, sta nel frattempo predisponendo una serie di incontri propedeutici alla programmazione generale e alla preparazione della struttura e alla sua operatività . “La prima cosa che intendo fare – ha dichiarato il neo presidente – è quella di incontrare il presidente della Provincia di Teramo Valter Catarra, i deputati ed i consiglieri regionali eletti sul nostro territorio, oltre che l’assessore all’Ambiente Daniela Stati e i dirigenti di questo settore della Regione Abruzzo. Intendo ascoltare quei sindaci sul cui territorio insistono le discariche e verificare con loro le criticità prima di confrontarmi con tutti gli altri primi cittadini. Naturalmente, uno dei primi sindaci della lista che ascolterò sarà il sindaco di Colonnella, presidente uscente dell’AdaTe, Marco Iustini”. Per Angelini il primo problema della Provincia di Teramo è quello dell’impiantistica dal momento che la quasi totalità dei rifiuti prodotti sul nostro territorio vengono smaltiti fuori ambito. “Per questo motivo – ha dichiarato infine Angelini – per tutti quei Comuni che non hanno ancora provveduto, andrà sollecitato il passaggio dal sistema della raccolta stradale a quello porta a porta, un aspetto indispensabile – ha detto ancora il sindaco di Sant’Egidio – per risolvere, anche se parzialmente, il problema del rifiuto in discarica e per raggiungere gli obiettivi indicati dalla Regione Abruzzo”.

Leave a Comment