Food2go: "Le istituzioni devono farsi carico del problema dei lavoratori"

TERAMO – Sulla difficile situazione dei lavoratori dell’azienda Food2go che, dopo aver affittato un ramo d’azienda della Foodinvest (attualmente interessata da una procedura fallimentare), ha annunciato di voler lasciare dal 1° febbraio il sito produttivo di Sant’Atto, è intervenuto in una nota, sollecitando l’intervento delle istituzioni, il segretario provinciale dell’Mpa, Guido de Carolis. “L’improvvisa chiusura dello stabilimento, con la possibile perdita di 36 addetti – si legge nel comunicato di De Carolis – impone che le forze politiche locali, provinciali e regionali dovrebbero debbano farsi carico del problema sollecitando gli imprenditori,” non solo dal punto di vista di un’eventuale acquisizione, ma anche per cercare una ricollocazione di quei lavoratori che oramai hanno acquisito una professionalità che sarebbe bene non disperdere. Per il segretario dell’Mpa, sarebbe opportuno che attività come quelle alimentari non siano abbandonate poiché “rappresentano un patrimonio dell’intera collettività”. “Per questo – conclude la nota di De Carolis – si auspica un intervento fattivo, che non accadde con il caso Malavolta, da parte sia dell’amministrazione comunale che di quella regionale”.

Leave a Comment