Provincia: precari e servizi. Il PD vuole che se ne parli in Consiglio

TERAMO – Il PD è contro l’esternalizzazione dei servizi della Provincia e torna sulla stabilizzazione dei precari, chiedendo il coinvolgimento del Consiglio. Il Gruppo consiliare alla Provincia, ne informa una nota, ha chiesto al Presidente del Consiglio Provinciale la convocazione di una riunione urgente della Conferenza dei Capigruppo e che ad essa vengano fornite tutte le informazioni sulla proposta di esternalizzazione, prima che si concluda il confronto sindacale e che la Giunta predisponga i provvedimenti conseguenti.  Il Gruppo Consiliare del Partito Democratico, infatti, si legge nel comunicato stampa,  esprime forte preoccupazione per la proposta che la Giunta Provinciale ha portato all’esame delle organizzazioni sindacali, volta ad esternalizzare importanti servizi dell’Ente e decine di contratti di lavoro mediante la costituzione di una società in house”. Il Gruppo del PD ricorda che aveva già duramente criticato il blocco delle procedure di stabilizzazione avviate dalla precedente Amministrazione e le conseguenze negative che il permanere di condizioni di precarietà avrebbe avuto sulla qualità e sull’efficienza di importanti servizi gestiti dalla Provincia. “Ci troviamo ora di fronte ad una proposta che spiega il gruppo consiliare – se attuata, determinerebbe non solo un grave colpo alle condizioni di lavoro ed alle prospettive di tanti lavoratori, ma anche uno stravolgimento dell’assetto e del funzionamento di servizi strategici, fra i quali i servizi per l’impiego e per la formazione professionale. E’ inimmaginabile che ciò avvenga senza che il Consiglio Provinciale venga posto nelle condizioni di esercitare le funzioni di indirizzo e di controllo che ad esso competono”.

Leave a Comment