Case Ater: Chiodi accelera

TERAMO –  Subito al lavoro per gli interventi sulle case popolari Ater, come peraltro torna a chiedere in queste ore il responsabile di Mia Casa d’Abruzzo, Pio Rapagnà., che ha annunciato una manifestazione domani, in Consiglio regionale. Il Commissario delegato per la ricostruzione in Abruzzo, Gianni Chiodi, ha incontrato, questa mattina, i veritici dell’ATER per verificare il lavoro svolto fino ad oggi per la riparazione degli immobili popolari e per pianificare, con cronoprogramma preciso, i prossimi interventi. La notizia è diffusa dall’Asca, che specifica che secondo la convenzione dello scorso 30 novembre, l’ATER avra’ il compito di gestire tutte le progettazioni e le attivita’ tecniche preliminari per arrivare in tempi brevi agli affidamenti per l’esecuzione di tutte le opere necessarie. L’azienda dovra’ curare, inoltre, le fasi di appalto per gli immobili classificati A, B e C, mentre per quelli classificati E, che rappresentano circa i due terzi degli interventi, sara’ il Provveditorato alle Opere Pubbliche a gestire le relative procedure. Il Commissario dell’ATER, Piergiorgio Merli, ha riferito al Commissario Chiodi che le progettazioni per le A, B e C sono tutte terminate e che, secondo i cronoprogrammi contenuti in ogni singolo progetto, si procedera’ speditamente alle gare. Per queste ultime sono stati previsti tempi brevissimi, in grado di far partire i lavori in modo da cantierizzare ogni intervento nel piu’ breve tempo possibile. Per gli edifici classificati E e’ stato evidenziato che i termini sono stati prorogati al 6 aprile. Sul fronte delle risorse, gia’ stanziate dal CIPE con la deliberazione che ha assegnato circa 4 miliardi al Commissario Chiodi, si e’ convenuto di comunicare le somme necessarie ed ora certe dopo la riconsegna delle progettazioni, al Ministero dell’Economia e al CIPE per il trasferimento delle relative somme.

Leave a Comment