Fra 3 mesi pronto a Montorio un centro diurno per diabili

TERAMO – Cerimonia ufficiale, mercoledì a Villa Brozzi, nel Comune di Montorio, per la consegna dei lavori del Centro diurno per disabili, una struttura nata a servizio delle comunità delle aree interne e montane. Il “Laboratorio” di Montorio, questo il nome del centro, si è classificato al 13esimo posto nella speciale graduatoria stilata dal ministero dell’Interno per i contributi del fondo UNRRA (un fondo delle Nazioni Unite destinato a finanziare progetti in favore di minori, giovani, emarginati, tossicodipendenti ovvero riguardanti attività di integrazione o di prevenzione di situazioni di degrado sociale), un risultato ottenuto per l’alto valore sociale dell’iniziativa. Il progetto, informa una nota, presentato dall’assessorato alle Politiche sociali della Provincia, ed è stato finanziato, su proposta della Prefettura, dal ministero dell’Interno, dalla Fondazione Tercas, dalla Comunità Montana del Gran Sasso e dal Comune di Montorio. Il centro si avvarrà della collaborazione dell’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione dell’Unione Italiana Ciechi. Da capitolato, i lavori di ristrutturazione e adeguamento dei locali che ospiteranno il centro diurno dovranno essere terminati in poco più di tre mesi. A consegnare i lavori alla ditta aggiudicataria dell’appalto sarà il vicepresidente Renato Rasicci; interverranno fra gli altri il prefetto,  Eugenio Soldà;  il sindaco di Montorio, Alessandro Di Giambattista; il presidente dell’Unione italiana Ciechi, Italo Di Giovine.

Leave a Comment