Via Piave, la Giunta comunale approva il piano di recupero

TERAMO – Prende il via il piano di recupero di via Piave. Questa mattina, la Giunta comunale ha approvato la rimodulazione del piano che comporterà la realizzazione di una rotatoria allo svincolo tra via Po e via Firenze i cui lavori saranno appaltati la prossima estate. L’intervento, informa una nota, prevede l’abbattimento del muro in cemento, la riqualificazione delle case dell’Ater e la sistemazione dell’area commerciale che dovrà nascere. “E’ un importante passo avanti di un’opera che adesso riprende quota – ha dichiarato l’assessore comunale all’Urbanistica, Corrado Robimarga – va sottolineato inoltre il piano di recupero comporta evidenti vantaggi anche per quanto riguarderà l’andamento del traffico”. Durante la riunione di Giunta si preso atto che il ministero dell’Ambiente ha approvato il finanziamento di 900mila euro grazie al quale, sulla linea Giulianova-Teramo, sarà realizzata la nuova fermata ferroviaria a Piano D’Accio. L’intervento rientra nell’ambito di un protocollo di intesa tra Ministero, Regione e Ferrovie siglato nel 2000 e, dopo una serie di richieste di adeguamenti si è giunti alla firma e all’approvazione del finanziamento. Sempre tra i provvedimenti di Giunta figura l’approvazione di uno studio di fattibilità, su proposta dell’assessore all’Ambiente Rudy Di Stefano, per la realizzazione di nuovi box per ricovero cani nell’area del canile esistente in località Carapollo. Il costo complessivo dell’opera ammonta a  €. 134.000,00. “Dopo il primo intervento di messa in sicurezza, e l’avvio di questo primo lotto volto all’ampliamento della struttura di Carapollo ne seguirà un secondo che porterà ad un ulteriore ampliamento del canile – ha dichiarato Di Stefano – segno della grande attenzione che l’amministrazione sta rivolgendo nella lotta al randagismo, una battaglia che condividerò con le associazioni animaliste presenti sul nostro territorio”.

Leave a Comment