L’Idv chiede un’inchiesta sul ‘sistema Bertolaso’ in Abruzzo

L’AQUILA – L’Italia dei Valori è per istituire una commissione d’inchiesta del Consiglio Regionale
sul "sistema Bertolaso" in Abruzzo "sia per la parte relativa alla gestione dell’emergenza, sia per la parte relativa ai primi interventi di ricostruzione". "Per mesi isolati, inascoltati e spesso aggrediti dai nostri stessi partner di coalizione, incluso Massimo Cialente, sindaco dell’Aquila, abbiamo chiesto trasparenza nella gestione degli appalti – dice il capogruppo Idv alla regione Abruzzo Carlo Costantini – abbiamo denunciato gli sprechi che si annidavano dietro la gestione di alcuni servizi (si pensi ai soli servizi igienici, nella fase dell’emergenza), abbiamo contestato i prezzi assurdi di realizzazione del Piano C.A.S.E. (2.800 euro al metro quadro) che hanno letteralmente arricchito i pochi costruttori pescati dal cilindro della Protezione Civile che hanno avuto la fortuna di realizzarli; abbiamo segnalato che anche gli arresti di Pescara del 23 novembre, relativi alla realizzazione della nuova sede Asl all’Aquila, risultavano perfettamente integrabili con il sistema ideato dalla Protezione Civile in Abruzzo". "Ora – ha concluso Costantini – di fronte allo scandalo che ha coinvolto i vertici della Protezione Civile e ai tanti
struzzi, praticamente tutti, che preferiscono continuare a non vedere, a far finta di nulla, a esprimere la solita solidarietà di facciata, magari perch√© obbligati a tacere, l’Italia dei
Valori pretende l’istituzione di una Commissione di inchiesta del Consiglio Regionale, per ricostruire appalto per appalto, incarico per incarico, le modalità di gestione del miliardo di
euro e oltre già  speso da Bertolaso all’Aquila".

Leave a Comment