Un programma prodotto da Radiofrequenza approda alla Rai

TERAMO – Questo sabato RadioFrequenza, la radio dell’Università degli Studi di Teramo, sarà in onda su Radio3 Rai, alle ore 19, con il documentario radiofonico “Terremot”i di Francesco Paolucci.
Il format, informa una nota,  ideato, realizzato e prodotto da RadioFrequenza sarà trasmesso all’interno del programma Rai “Il Cantiere. Giovani idee per la radio” di Chiara Galli.
Si tratta di una trasmissione in onda ogni sabato con la quale Radio3 apre i suoi spazi a nuovi linguaggi, nuove esperienze e nuove idee, raccontando l’Italia attraverso i lavori realizzati da studenti universitari provenienti dai corsi sulla comunicazione e sul giornalismo e da giovani appassionati di radio. RadioFrequenza è gestita dalla Fondazione Università degli Studi di Teramo e trasmette ventiquattro ore su ventiquattro sulle frequenze 102 (Teramo e provincia) e 101.3 (Ascoli Piceno) e in streaming audio sul sito di ateneo www.unite.it.
Coordinati da esperti radiofonici, gli studi sono aperti a tutti gli studenti che vogliano cimentarsi con la radio e sono oltre duecento quelli coinvolti ogni anno nella programmazione dell’emittente
“Terremoti” documentario dal titolo volutamente al plurale, racconta il sisma del 6 aprile scorso all’Aquila da una prospettiva particolare: le voci di alcuni disabili fisici e psichici che negli ultimi mesi hanno dovuto aggiungere ai propri “terremoti personali” il disagio del terremoto nella loro città.
Ripercorre le vicende di queste persone, da come hanno vissuto la notte del 6 aprile e i giorni immediatamente successivi, a come hanno affrontato il soggiorno nelle tendopoli e la vita nel nuovo luogo dove sono stati ospitati e dove hanno ripreso le proprie attività, cercando di riconquistare un possibile equilibrio

Leave a Comment