Scuola, entro quest’anno sarà operativa la riforma delle superiori

TERAMO – La riforma del secondo ciclo scolastico, relativa alla scuola secondaria di secondo grado, sarà operativa entro quest’anno. Lo hanno reso noto, nel corso di una conferenza stampa, l’assessore regionale all’Istruzione, Paolo Gatti, e il direttore dell’Ufficio scolastico regionale, Carlo Petracca. La Regione ha deciso di non procedere per l’anno scolastico 2010-2011 al riassetto territoriale degli istituti scolastici e di rinviare di un anno l’operazione ineludibile che riguarderà anche il primo ciclo degli studi, in una visione complessiva del sistema regionale di istruzione.
"La decisione è scaturita dall’esame delle proposte delle Province relative al riordino – ha dichiarato l’assessore Paolo Gatti – in un percorso attivato dalla presa d’atto della complessità delle attività. Inoltre,bsi è tenuto conto delle molteplici sollecitazioni pervenute dal mondo scolastico e dai territori che, evidentemente, non sono ancora pronti per un cambiamento così importante del sistema. Si è, dunque, ritenuto utile e opportuno – ha concluso – approfondire e condividere al meglio i mutamenti ispirati dalla normativa nazionale, che devono essere finalizzati ad una migliore funzionalità del sistema scolastico regionale". L’esito di questa scelta determina che il sistema territoriale delle scuole non sarà riformato per quest’anno, mentre il Ministero, che così farà anche per le altre Regioni, applicherà autonomamente le nuove tabelle di confluenza. Dal canto suo, il diretore dell’Ufficio scolastico regionale Petracca ha voluto chiarire che "non viene assolutamente rinviata di un anno la riforma del secondo ciclo di istruzione, per la quale sono stati appena approvati i relativi regolamenti, ma verrà applicata da subito determinando il cambiamento di fisionomia di alcuni istituti. Altra cosa è – ha concluso Petracca – il riassetto o la razionalizzazione territoriale del sistema scolastico regionale che è di competenza degli enti locali e che partirà dal prossimo anno

Leave a Comment