Cia, Copagri e UPA vogliono una nuova assemblea

TERAMO – La diatriba sul Consorzio agrario è definitivamente partita e si gioca a suon di comunicati stampa. E’ di stamani una nuova presa di posizione, questa volta in una nota unitaria (Cia Teramo, Copagri Teramo e UPA Teramo). Le tre sigle formalizzano alcune domande già avanzate ieri seppure in forma diversa (vedi nostro articolo) e insistono sulla necessità della convocazione di una nuova assemblea. L’attività del Consorzio, secondo il comunicato, sarebbe in questo momento lontana dalla partecipazione e dagli interessi degli agricoltori. Ieri, lo ricordiamo, è stato nominato un cda che è il risultato del traghettamento dal commissariamento (Manola Di Pasquale) alla normale gestione. Su nomi e ruoli le organizzazioni di settore si spaccano.

Leave a Comment