La giunta di Teramo deve avere comportamenti etici

TERAMO – Un richiamo alla "eticità dell’azione amministrativa" arriva dal gruppo consiliare del PD. Il destinatario è l’amministrazione comunale che, da quanto emerge dalla nota diffusa dal partito di opposizione, avrebbe contribuito con il proprio patrocinio e con 12mila euro alla realizzazione del Carnevale 2010 a una organizzazione (una cooperativa) non in regola sotto l’aspetto contributivo.  Il Pd domanda se "la Giunta ha tenuto in “debita” considerazione l’inchiesta dell’ispettorato del lavoro cui è sottoposta la suddetta Cooperativa per accertarne il corretto assolvimento degli oneri di legge, stabiliti a tutela del profilo retributivo e contributivo dei dipendenti". Un versamento così cospicuo dovrebbe "far gridare vendetta ai cittadini che hanno visto aumentare le loro tasse giusto qualche giorno fa" spiega il comunicato. E’ indubbio che l"’Amministrazione fosse a conoscenza dell’inchiesta, considerata la recente audizione, da parte degli ispettori del lavoro, di alcuni funzionari comunali sulla vicenda, insiste il gruppo consiliare e prosegue:" Al di là, dunque, degli aspetti legali e della regolarità formale degli atti, riteniamo che sia fondamentale l’eticità dell’azione amministrativa. In questo senso, sollecitiamo una rigorosa selezione degli attori della società civile ai quali affidare lo svolgimento di ogni attività a servizio della collettività. In conclusione, il Partito Democratico ribadisce la sua contrarietà alla “politica del fare ad ogni costo e ad ogni modo”, in favore di una “Politica del fare bene” caratterizzata dal rispetto delle regole".

Leave a Comment