"No" all’installazione di centrali nucleari a Teramo

TERAMO – Il gruppo consiliare del Partito Democratico chiede al Consiglio comunale di pronunciarsi contro l’installazione in Abruzzo e a Teramo di una centrale nucleare o un sito per le smaltimento delle scorie radioattive. E’ questo infatti il contenuto di un ordine del giorno che sarà sottoposto martedì all’attenzione dell’assemblea consiliare dai consiglieri del Pd preoccupati dell’elaborazione di un piano nazionale per la costruzione di nuove centrali nucleari. Per il partito all’opposizione, informa una nota, l’Abruzzo e Teramo contribuiscono in maniera rilevante al fabbisogno energetico dell’Italia e inoltre il Piano Energetico Regionale (PER) ha già definito un modello alternativo fondato sulla riduzione dell’uso delle fonti fossili, sullo sviluppo dell’energia da fonti rinnovabili e sul risparmio energetico. Pertanto il gruppo consiliare ritiene che l’intero Consiglio debba ribadire il suo “No, a qualunque ipotesi di installare a Teramo una centrale nucleare”. L’ordine del giorno presentato dal Pd, se approvato, impegnerà il sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, a trasmettere quanto deliberato al governatore,Gianni Chiodi per riportare in tutte le sedi istituzionali l’orientamento del Comune e a tutti parlamentari teramani per tutelare dal nucleare il territorio abruzzese e della provincia di Teramo.

Leave a Comment