Fondi per l’agricoltura a rischio. Chiodi va a Bruxelles per non perderli

TERAMO – (Regflash) – A Bruxelles per illustrare ai funzionari della direzione generale Agricoltura dell’Unione Europea le azioni e le misure adottate dalla Regione Abruzzo in relazione al Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013. E’ la missione che hanno appena portato a termine il presidente della Regione e l’assessore all’Agricoltura con l’obiettivo di scongiurare il rischio del disimpegno automatico dei fondi. Problematica che riguarda tutte le Regioni italiane e che viene quantificata complessivamente in ben 985 milioni di euro. "Abbiamo fatto conoscere all’Unione Europea – ha affermato l’assessore all’Agricoltura – la riorganizzazione in atto nella Direzione regionale Agricoltura ma anche quella riguardante l’Arssa, nell’ottica di un suo maggiore coinvolgimento nella gestione del Piano di Sviluppo Rurale. In secondo luogo, abbiamo proposto l’ipotesi concreta di una rimodulazione dello stesso PSR che, peraltro, aveva già avuto il parere favorevole del "Tavolo Verde", riunito proprio l’altro ieri a Pescara e composto da Coldiretti, Cia, Confagricoltura e Copagri oltre che dalle organizzazioni delle cooperative".

Leave a Comment