Presto a Pineto arriva l’acqua del Ruzzo

TERAMO – La società del Ruzzo investe 2 milioni e mezzo di euro per realizzare la rete idrica nel territorio comunale di Pineto con un progetto suddiviso in due lotti, il primo dei quali già assegnato a una ditta di Atri che questa mattina ha dato inizio i lavori. Per il primo lotto è stata investita una somma di un milione e 200 mila euro, 500 mila dei quali stanziati dalla Regione. Il progetto prevede la realizzazione di una rete di circa 5 chilometri che va dall’attraversamento del fiume Vomano sino alla zona del Calvano dove è collocata la cisterna. Con la realizzazione della nuova condotta Pineto sarà servita con acqua potabile proveniente dalle sorgenti del Ruzzo, sganciandosi definitivamente dall’Aca di Pescara, l’azienda che fornisce l’acqua a gran parte dell’area metropolitana pescarese, compresi anche i territori di Pineto e Silvi. I tempi di realizzazione della nuova condotta, almeno per quanto riguarda il primo lotto, sono stati calcolati in circa sei mesi, quindi dovranno essere ultimati entro il prossimi 24 di agosto. L’assessore aiLavori Pubblici di Pineto, Nerina Alonzo, ha ricordato come già 10 anni fa il Comune si diede da fare affinché la cittadina tornasse nel comprensorio del Ruzzo, abbandonando l’Aca di Pescara. Ma strani giochi politici determinarono l’attuale situazione che ha creato in passato, soprattutto lo scorso anno, enormi disagi. “Sì, perché nelle case -ha detto il Sindaco Monticelli – in piena estate è venuta a mancare l’acqua. Situazioni del genere non dovranno più ripetersi”.
Intanto, la Ruzzo Reti ha confermato che si sta già muovendo per reperire i fondi, un milione e 300 mila euro, per finanziare il secondo lotto dei lavori. L’intenzione è quella di completare i lavori dell’intero progetto che riguarda Pineto entro i prossimi due anni.

Leave a Comment