Confindustria: Cesare Zippilli presidente regionale dei Servizi Innovativi

TERAMO – La consulta regionale di Confindustria, riunita lunedì a Teramo, ha eletto all’unanimità Cesare Zippilli presidente regionale dei Servizi Innovativi di Confindustria Abruzzo. Nella stessa seduta è stato nominato vicepresidente, Roberto Di Vincenzo, della sezione provinciale di Chieti. Cesare Zippilli, 40 anni, è socio ed amministratore delegato della Tinn Srl (con sede principale a Teramo e sedi a Roma, Bari e Pescara), società leader in Abruzzo per la produzione di software in ambito pubblica amministrazione locale, tra le principali a livello nazionale, che sviluppa procedure applicative per gli enti della PA. Zippilli ha ricoperto anche l’incarico di presidente della sezione del Terziario Avanzato di Confindustria Teramo, che lo vede attualmente componente del Consiglio e della Giunta. “In momento congiunturale come quello attuale ed in un’economia che si connoterà sempre di più per essere basata sulla conoscenza e sugli aspetti immateriali, sarà decisivo migliorare e potenziare l’attuale rappresentanza dei prestatori di servizi innovativi – ha dichiarato il neopresidente – che rappresentano per l’Abruzzo un’occasione per alimentare la crescita della produttività nel segno dell’innovazione e della qualità, a vantaggio di tutto il sistema”. Per Zippilli c’è bisogno di un rafforzamento delle piccole e medie imprese del settore sollecitando iniziative che vedano l’innovazione e le aziende del comparto al centro delle strategie di crescita economica della nostra Regione. Ed è in questa sfida di rilancio che Zippilli propone che l’Abruzzo si qualifichi  come “La fabbrica dei servizi”.
In Abruzzo le aziende del settore sono circa 4300 ed sempre più forte la consapevolezza, da parte della Consulta regionale di  Confindustria, del loro ruolo strategico e trainante.“Per questo bisogna puntare maggiormente ad integrare il manifatturiero ed i servizi, promuovendo quel grande patrimonio che sono le nostre aziende che investono sulla conoscenza, sui processi organizzativi, sulle tecnologie. Decisivo – dichiara ancora Zippilli – sarà il ruolo della politica e delle Istituzioni a cui spetterà il compito di favorire tale integrazione e valorizzare quel contesto di  aziende dei servizi innovativi, che operano da tempo nel settore con livelli di eccellenza riconosciuti e che garantiscono occupazione stabile in Abruzzo, svolgendo spesso funzioni, nei periodi di crisi occupazionali,  quali veri e propri  ammortizzatori sociali. “. Cesare Zippilli succede nella carica a Franco Silvi che termina il Suo mandato per scadenza dei termini statutari.

Leave a Comment