Via Antica Cattedrale apre la… strada alla nuova Sant’Anna

TERAMO – Poco più di 200mila euro di fondi regionali per riparare ai guasti delle infiltrazioni d’acqua al Mosaico del leone e per ‘vestire’ con una passeggiata a vista, attraverso tre oblò, reperti archeologici della Teramo che fu.Dopo due anni di lavori e restauri, questa mattina il sindaco Maurizio Brucchi ha riaperto via Antica Cattedrale, il vicolo che congiunge il corso vecchio a piazza Sant’Anna."image" Nella soddisfazione generale di autorità e cittadini, Brucchi ha voluto sottolineare come fosse importante restituire alla città un angolo di Teramo che custodiscs "preziosi tesori della nostra storia", in una operazione urbanistica e culturale di grande pregio. L’intervento di restauro ha interessato così non soltanto il prezioso Mosaico del Leone ma anche altri reperti, venuti alla luce negli anni ’80 ma col tempo rovinati dalla mancata manutenzione. Una passeggiata che fa da biglietto da visita per la vicina piazza Sant’Anna, nel prossimo mese e mezzo al massimo, come sottolineato dello stesso Brucchi e dall’assessore Giorgio Di Giovangiacomo, destinata a un cambiamento d’immagine: sono infatti in arrivo i nuovi arredi che dovrebbero conferire maggiore decoro urbanistica a un luogo così importante della città.

Leave a Comment