Eccellenza. Squalificato il campo del Castel di Sangro

TERAMO_ Squalificato il campo del Castel di Sangro, società sangrina multata di 1.500 euro. La squalifica del terreno da gioco arriva dopo che la gara con il Teramo si era conclusa, ma negli spogliatioi è accaduto quanto viene riferito dal comunicato ufficiale della Figc regionale: "A fine gara erano presenti indebitamente persone non autorizzate nei pressi del tunnel e del corridoio antistante gli spogliatoi, che con atteggiamento minaccioso, nonostante la presenza dei carabinieri circondavano l’arbitro e lo spintonavano facendolo indietreggiare; nel cercare riparo il direttore di gara, correndo, scivolava, venendo nuovamente raggiunto da individui non identificati, uno dei quali gli sferrava un violento calcio al ginocchio sinistro procurandogli dolore e rossore. Solo grazie all’intervento fattivo di un dirigente locale, del Commissario di campo e dei carabinieri, l’arbitro riusciva a raggiungere lo spogliatoio. Nello spogliatoio veniva lanciato da persone non identificate un quadro, senza conseguenze. La terna arbitrale poteva lasciare l’impianto sportivo grazie all’ausilio dei carabinieri".

Leave a Comment