Bancatercas espugna Caserta con Diener

CASERTA – La Banca Tercas Teramo, come già era riuscita a fare Montegranaro, ha violato il Palamaggiò conquistando un successo importante per il morale e la classifica. Dopo 4 sconfitte consecutive, l’ultima in casa con Cantù, la squadra di Capobianco è riuscita, soprattutto con
una difesa grintosa, a tenere la Pepsi sotto i 60 punti ed è la prima in questo campionato. Nelle fasi cruciali della gara Teramo ha potuto contare su di un rendimento costante di Bobby Jones,
Diener e Jurak, soprattutto sotto le plance, e ha tentato l’allungo decisivo (35-46) al 26′, massimo vantaggio della gara. I casertani hanno provato a reagire con Jones, autore, nell’ultimo quarto di 8 dei 13 punti realizzati, e Michelori e si sono portati sotto al 32′ (45-49). Amoroso e compagni, però, sospinti da Diener e Hoover nelle ultime battute, hanno tenuto bene in pugno la gara chiudendola vittoriosamente. Quella di questa sera è stata una delle peggiori prestazioni della squadra di casa con basse percentuali nel tiro (14/32 da due, 5/23 da tre e 16/23 ai liberi). Per la BancaTercas, invece, si tratta di una vittoria corroborante e scacciacrisi che fa tornare il sorriso nel clan, alla vigilia di un’altra gara importante, in trasferta a Milano. Ecco lo scout dell’incontro:
Banca Tercas Teramo batte Pepsi Caserta 67-59. (18-21, 35-30, 49-40).
PEPSI: Cardinale, Koszarek 2, Parrillo, Di Bella 4, Michelori 11, Bowers 4, Doornekamp 3, Marquis 8, Ere 11, Zamo, Martin 3, Jones 13. All. Stefano Sacripanti
BANCA TERCAS: Hoover 7, Valentino, Jones 11, Poeta 8, Amoroso 7, Marino 0, Young 8, Lulli 4, Cerella, Diener 12, Stanescu, Jurak 10. All. Andrea Capobianco
Arbitri: Sabetta, Pozzana, Biggi.
Note: Tiri da due: Pepsi 14/32, Banca Tercas 17/30. Tiri da tre: Pepsi 5/23, Banca Tercas 5/19. Tiri liberi: Pepsi 16/23, Banca Tercas 18/18. Falli: Pepsi 23, Banca Tercas 18. Spettatori: 4229 per un incasso di 32mila euro.

Leave a Comment