Sosta teramana per il pullman itinerante dei deputati del Pd

TERAMO – Tappa teramana per il pullmann dei deputati del Pd, l’iniziativa itinerante allestita dal partito per raggiungere le province italiane e favorire il dialogo con la gente ed informare i cittadini sulle proposte e le battaglie parlamentari che sta facendo il PD. Due i pulmann allestiti dal Pd, uno diretto a nord, l’altro a sud, "per unire il Paese in momento in cui il Governo lo sta dicidendo sui grandi problemi". Hanno commentato così i deputati abruzzesi Tommaso Ginoble e Lanfranco Tenaglia l’iniziativa dei mezzi itineranti, iniziativa che coincide con una campagna elettorale durante la quale il Pd sta cercando di proporsi come novità riformista e di spogliarsi del voto inteso come "scelta di campo". "Basta con i problemi che ruotano intorno al premier Berlusconi – ha detto Ginoble – è l’ora che il paese sia chiamato a scegliere sulla base di quello che c’è da fare e che non è stato fatto". La conferenza, avvenuta alla presenza dei presidente regionale del PD, Manola Di Pasquale, del consigliere regionale, Giuseppe Di Luca, è stata utile anche per fare il punto sul governo regionale, "si strumentalizza il fatto di aver tolto le persone della tende – ha detto ancora Ginoble –  ma adesso è il momento di creare un nuovo futuro economico, un futuro per il quale il Pd non ha visto nè progetti di lunga scadenza, nè fondi". Per Di Luca in Abruzzo manca una programmazione su "temi caldi che Chiodi ha anestetizzato", come la sanità e la crisi. Intanto anche a livello locale il Pd, sulla scie della vecchia protesta nota come "Pinocchiodi" promette a breve aspre battaglie. Il segretario cittadino, Alberto Melarangelo, ha infatti annunciato l’avvio di una battaglia mediatica contro gli aumenti previsti dalla finanziaria del Comune, con particolare riferimento all’aumento di 50 centesimi applicato sui buoni pasto, alla tassa sul passo carrabile e agli aumenti sul canone d’occupazione del suolo pubblico per gazebo e dehors. Per quesi motivi la nuova campagna del Pd si chiamerà "I tartassati".

Leave a Comment