Si guida ancora ubriachi

TERAMO – Diminuisce ancora il numero dei provvedimenti di sospensione e di revoca delle patenti di guida adottati dalla Prefettura per violazioni al Codice della Strada. Il bilancio dell’intero 2009, infatti, spiega una nota della Prefettura di Teramo, conferma il trend positivo già registrato nel 2008. Ammontano a 927 le patenti di guida sospese o revocate, rispetto alle 953 dell’anno  2008 ed alle 1130 del 2007. Tra le violazioni, il primato è nuovamente da attribuire alla “guida in stato di ebrezza”, che si conferma significativa (442) nonostante in flessione. Di gran lunga inferiore, anche se raddoppiato rispetto al precedente anno, il numero dei provvedimenti assunti per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti (n.80) e per eccesso di velocità (45), che si rivela il dato più basso dal 2003. L’azione di coordinamento svolto dalla Prefettura per migliorare i livelli di sicurezza stradale e dimezzare il numero delle vittime degli incidenti stradali si rivela efficace e produce i primi risultati, ma non basta, continua il comunicato stampa. “Il decremento delle violazioni e del numero degli incidenti deve fungere da stimolo per tutti i soggetti preposti alla circolazione ed  alla sicurezza stradale per intensificare gli sforzi e fare di più – sottolinea il Prefetto Eugenio Soldà – occorre promuovere iniziative di prevenzione per accrescere il senso di responsabilità degli automobilisti, ma anche intervenire per eliminare le criticità dei tracciati stradali e della segnaletica, spesso causa di incidenti ed implementare la programmazione delle attività di accertamento e di controllo, da svolgersi all’insegna del coordinamento e della più ampia sinergia”.  Saranno questi gli obiettivi che il Prefetto Soldà porrà all’attenzione della Conferenza Provinciale Permanente che ha convocato per martedì 30 marzo.

Leave a Comment