Bancatercas ritrova il gioco di squadra per battere Biella

TERAMO  – Doveva vincere Teramo questo match e lo ha fatto, senza soffrire granchè contro un Biella che non è riuscito a trovare oltre un ottimo Aradori qualche acuto di giornata. Vince dunque la BancaTercas che, come capitato spesso in precedenza in questo torneo, trova nel terzo quarto lo spunto decisivo, tanto da mantenere a distanza il ritorno, tardivo, dei piemontesi nel finale di gara. E’ Young l’eroe di giornata, capace di realizzare 17 dei 20 punti complessivi nel primo tempo che hanno dato lo spunto da sotto le plance per superare l’impasse al tiro della squadra di Capobianco, in serata disastrosa per quel che riguarda i tiri dalla lunga distanza (8% nel primo tempo). Biella è stata a guardare per un pò, poi ha spinto sull’acceleratore e a cavallo dei primi due quarti ha toccato anche il massimo vantaggio di 5 punti (26-31 al 17′). E’ l’unica fase delicata della partita per Lulli e compagni che trovano nelle alchimie di squadra il bandolo della matassa: escono alla distanza sia Amoroso che Poeta, ma è Diener che mette punti importanti ma soprattutto rimbalzi pesanti (9): qui Teramo costruisce la sua vittoria e lancia il break che tocca il +14 (54-40) con la schiacciata di Young al 27′. Da qui la strada si fa in discesa, con Teramo che controlla. C’è spazio per qualche scintilla di troppo tra Soragna e Jurak, con quest’ultimo che non accetta bene l’esultanza ‘ravvicinata’ dell’avversario dopo una tripla e lo colpisce, beccandosi il tecnico e l’espulsione diretta. E’ il 30′ ma l’episodio non influisce sull’andamento del match: nello stesso tempo Biella perde nel giro di 5 minuti Achara e Plisnic per 5 falli. La squadra di Bechi si ravviva soltanto nel finale, quando prova a farsi sotto e ridurre lo svantaggio ma lo sforzo regala al massimo un meno 6. Ecco lo scout dell’incontro:
Bancatercas Teramo-Angelico Biella 78-71 (18-13, 37-33, 61-50)
BANCATERCAS: Hoover 13, Jones 3, Poeta 11, Amoroso 14, Marino, Young 20, Lulli 2, Diener 14, Stanescu 1, Jurak. Ne Valentino, Cerella. All. Capobianco.
ANGELICO BIELLA: Soragna 12, Ona Embo 8, Garri 13, Plisnic 7,  Chessa 2, Smith 10, Aradori 17, Achara 1, Pasco 4. Ne Favario, Maggiotto. All. Bechi.
ARBITRI: Lamonica, Seghetti, Ursi.
NOTE: tiri da due, Teramo 18/34, Biella 17/27; tiri da tre, Teramo 5/21, Biella 6/29; rimbalzi, Teramo 37, Biella 32. Espulso Jurak al 30′. Usciti per 5 falli: Achara (30′), Plisnic (35′). Spettatori 3.200 circa.

Leave a Comment