Superare la crisi: "E’ possibile puntando su progettualità e apertura di credito"

TERAMO – Crisi economica: per il presidente di Intercredit Confidi, Gianfranco Mancini, si può uscire puntando sul sostegno alle imprese attivando competenze tecnico-valutative che permettano di interpretare in maniera corretta il valore e sostenere i progetti degli imprenditori. Professionalità e consulenza alle imprese dunque, sono i canali da percorrere, per Mancini, per superare la crisi. La congiuntura economica, inasprita dal sisma, ha visto nella Regione Abruzzo un calo del 22,8% dell’occupazione e una conseguente diminuzione del fatturato (-22,4%) e della produzione (-20,2%). Per uscire da questi circolo vizioso, secondo Mancini, è necessario sostenere le imprese che soffrono la rigidità dei criteri di erogazione dei prestiti da parte delle banche.“In questo scenario economico così delicato che inevitabilmente penalizza in misura maggiore l’anello più fragile della catena economica locale, formato dalle Piccole e Medie Imprese – dichiara in una nota Mancini – il rapporto con le banche diventa un’esigenza primaria. In questo contesto Intercredit Confidi si pone come interlocutore tra le imprese e il sistema creditizio, riducendo le possibili asimmetrie informative ed agevolando la concessione del credito attraverso l’offerta della propria garanzia nei confronti delle banche”. “Compito del Confidi , che conta oltre 12 mila imprese associate e con una media di finanziamenti erogati di 100 milioni di euro – si legge in una nota – è quello di sostenere le idee innovative, il coraggio degli imprenditori e le aziende che hanno le capacità di sviluppare i propri progetti”.

Leave a Comment