Fiera, grandi numeri e ottimo bilancio

TERAMO – Grandi numeri, quelli che nella loro intrinseca sintesi, possono rendere conto di cosa sia un successo. La Fiera dell’Agricoltura li ha raccolti da record: 125 espositori, oltre 80.000 visitatori nei tre giorni, 8.500 auto parcheggiate soltanto nella giornata di domenica, circa 500mila euro di incassi e un sondaggio sul gradimento che supera ampiamente il 90% sia tra gli espositori che tra i frequentatori. Li ha sciorinati con orgoglio l’assessore alle attività produttive del comune di Teramo, Mario Cozzi, che questa mattina ha tracciato il consuntivo assieme al sindaco Maurizio Brucchi e al collega di giunta Giorgio Di Giovangiacomo e al dirigente del settore Fulvio Cupaiolo. Cozzi, a cui va il merito di aver scelto e difeso la nuova location dell’area antistante lo stadio di Piano d’Accio, ha spiegato come questa nuova opzione sia stata in linea con la volontà dell’amministrazione di “rendere migliore visibilità a un settore importante della vita economica cittadina quale l’agricoltura" e di indicare la strada per averne sempre maggiore, almeno in questa occasione annuale. In particolare, Cozzi ha sottolineato come sia ancor più l’unità di intenti delle istituzioni che rappresentano il Comitato Fiera dell’Agricoltura: esempio concreto ne è stato il progetto che lo stesso Comune assieme all’Inail regionale e provinciale ha voluto predisporre per affrontare un tema molto delicato come quello della sicurezza in agricoltura. Una vetrina di successo, dunque, per la Fiera quella dello stadio. E Brucchi non ha esitato, a domanda specifica, a confermare che anche la prossima edizione della Fiera si terrà in quell’area da oltre 15.000 metri quadrati che nello scorso week-end pullulava di gente attratta dai prodotti e dei materiali proposti dai partecipanti alla 22° edizione. La breve polemica sull’ingorgo della Teramo-mare è stata smorzata sia dal sindaco Brucchi che dall’assessore Di Giovangiacomo: «E’ anche questo un segnale del successo della manifestazione – hanno detto -, ma le difficoltà hanno riguardato soltanto il tracciato della superstrada e la rotonda d’ingresso alla zona, perchè nel resto delle aree di sosta e della Fiera tutto è filato alla perfezione. E di questo, siamo particolarmente orgogliosi anche noi di Emmelle Comunicazione cui da sei anni il Comitato Fiera affida la responsabilità dell’organizzazione logistica della manifestazione.

Leave a Comment