L’Università di Teramo forma gli italiani in Brasile

TERAMO – Sono 53 i cittadini italiani residenti in Brasile che frequenteranno i corsi attivati dalla facoltà di Agraria dell’Università di Teramo nell’ambito del Progetto di Valorizzazione dei prodotti agroalimentari di qualità. Si tratta di un’iniziativa, informa una nota, dell’ateneo, promossa e finanziata dal Ministero del Lavoro, della salute e delle politiche sociali, finalizzata alla formazione dei lavoratori italiani residenti in Paesi non appartenenti all’Unione Europea.
Il progetto, coordinato da Andrea Fantini della Facoltà di Agraria di Teramo, si articola in tre corsi, che inizieranno nei prossimi giorni: impiego dei prodotti tipici nella gastronomia di qualità, valorizzazione dei prodotti alimentari di qualità, sviluppo dell’orientamento al mercato delle imprese agroalimentari, Le lezioni saranno tenute da docenti dell’Università di Teramo e dell’Università Federale di Santa Catarina che, insieme a Slow Food Italia, è partner del progetto. Seguirà un’attività di stage che si svolgerà presso imprese brasiliane e imprese italiane, in particolare abruzzesi.

Leave a Comment