Verrocchio: "Troppi Gal dividono il territorio e vanificano il suo rilancio"

TERAMO – “Troppi i  GAL che concorrono per intercettare i fondi europei in Provincia di Teramo”. E’ quanto sostiene il segretario provinciale del PD, Robert Verrocchio, intervenuto in una nota per evidenziare quella che ritiene “una contrapposizione dannosa per il territorio” tra Gruppi di Azione Locale. Come spiega il segretario, i Gal (soggetti costituiti da partner pubblici e privati ) hanno  il compito di elaborare strategie di sviluppo del territorio in cui operano. Queste strategie di sviluppo, vengono esplicitate in un Piano di Sviluppo Locale attraverso il quale si partecipa ad un bando pubblico di selezione per accedere a fondi europei che serviranno ad attuare le Politiche di Sviluppo Rurale della Regione Abruzzo. Nel teramano è già da tempo operativo un GAL, l’ “Appennino Teramano”, che comprende tra i suoi partners pubblici l’amministrazione provinciale di Teramo, le Comunità Montane, il Consorzio Comuni del B.I.M. e altri, e che ha già gestito con successo numerose iniziative di sviluppo del territorio. Al momento, è in fase di costituzione un nuovo Gal, “Gran Teramo”, cui aderiscono ulteriori prestigiosi partners pubblici quali l’Università di Teramo e l’Ente Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga. Per Verrocchio il bando regionale, così come concepito  dalla Giunta Regionale starebbe producendo divisioni tra istituzioni e organizzazioni del territorio, “favorendo una contrapposizione tra GAL che rischia di condurre all’ immobilismo, penalizzando i soggetti privati abruzzesi che attendevano con il Gal una grande occasione di rilancio”.“Divisioni inutili, in un momento di grave crisi economica ed occupazionale, in cui il territorio e tutti gli attori economici, sociali ed istituzionali,  hanno bisogno di essere uniti – dichiara Verrocchio in un comunicato – per queste ragioni, auspico la formazione di un unico GAL che dovrà ricomprendere al proprio interno tutti i prestigiosi partners che hanno interesse e titolo a partecipare al Gruppo e che rappresentino l’intera comunità provinciale”. L’appello rivolto dal segretario provinciale del PD ai partners è dunque di approfittare degli ultimi giorni utili prima della scadenza del bando regionale e compiere tutti insieme uno sforzo di responsabilità verso il territorio.

Leave a Comment