Da Teramo un ponte culturale verso la Serbia

TERAMO – Rafforzare i rapporti di collaborazione e amicizia con l’Italia, definita, dall’ambasciatrice Sanda Raskovic: “il più grande sponsor della Serbia nell’Unione Europea”.  
L’ambasciatrice serba, ha incontrato oggi il presidente Valter Catarra e alcuni rappresentanti della Giunta per “promuovere una migliore conoscenza del Paese della regione balcanica e delle opportunità offerte da un percorso di collaborazione istituzionale e imprenditoriale”. A “stabilire rapporti culturali ed economici” è interessata anche la Provincia di Teramo, ha sottolineato il presidente Valter Catarra, soprattutto in vista dell’ingresso della Serbia in Europa e della costituzione della “macroregione Europea” in area balcanica.  “Molti dei nostri progetti e dei nostri programmi prevedono la stretta collaborazione con i Paesi di questa area e la stessa associazione Arco Adriatico ionico sta lavorando in questo senso”. Non a caso all’incontro con l’ambasciatrice, era presente anche l’assessore alle Politiche Comunitarie e presidente dell’associazione Arco Adriatico Ionico, Davide Di Giacinto. La visita dell’ambasciatrice è stata organizzata in occasione della partecipazione della Raskovic alla tavola rotonda “L’Adriatico che unisce: il sistema paese della Serbia fra tradizione e modernità” in programma nel pomeriggio nella Sala Polifunzionale della Provincia.

Leave a Comment