Costa troppo ristrutturare la De Albentiis, meglio venderla

TERAMO – I problemi legati all’appalto per la messa a norma dell’asilo di via De Albentis sembrano trovare una soluzione. E’ la soluzione sembrerebbe essere per il Comune la vendita del terreno sul quale insiste l’edificio anche perché ristrutturarlo sarebbe troppo oneroso per l’amministrazione che stima per i lavori una cifra di circa 700 mila euro. Un orientamento, questo, confermato sia dal sindaco, Maurizo Brucchi, che dall’assessore all’Istruzione, Piero Romanelli. Troppo dunquq, anche in virtù del fatto che presto nasceranno i poli scolastici e infatti già entro giugno saranno prese decisioni significative sull’ individuazione dei plessi che verranno trasferiti nei poli al termine del prossimo anno scolastico. Dalla geografia dei poli sono escluse le scuole superiori che rimarranno dove sono,
Tuttavia per i bambini della De Albentis la soluzione temporanea è stata già indicata tempo fa dall’assesore Romanelli, che dopo un confronto con gli uffici tecnici ha stabilito che dal prossimo settembre i bambini dell’asilo nido (ora ospitati nella struttura di via Diaz), saranno trasferiti presso il Regina Margherita, mentre i bimbi della scuola materna invece resteranno presso l’edificio di via del Baluardo.

Leave a Comment