Prostituzione: azioni di contrasto lungo la Bonifica del Tronto

TERAMO – Il fenomeno della prostituzione lungo la "Bonifica del Tronto" è stato il tema centrale della riunione del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica convocato dal prefetto di Teramo, Eugenio Soldà con i sindaci della Val Vibrata ad Ancarano e il presidente dell’Unione degli industriali della provincia. L’incontro, informa una nota, è servito a stabilire i termini di un’azione coniunta  tesa al recupero dell’immagine del territorio inficiata dalla prostituzione,un fenomeno particolarmente avversato dai residenti e dalle attività produttive dell’area. Il fenomeno è particolrmente impattante nei territori di Martinsicuro, Alba Adriatica, Colonnella, Controguerra, Ancarano e Sant’Egidio alla Vibrata. Dai lavori è emersa la necessità di intensificare i servizi di pattugliamento delle forze dell’ordine e di rimuovere le situazioni di degrado ambientale che favoriscono l’esercizio dell’attività, (abbandono incontrollato di rifiuti, rimozione di vegetazione spontanea e migliore illuminazione per agevolare i controlli). Per procedere con l’attuazione di queste misure nei prossimi giorni ci sarà un sopralluogo, coordinato dal questore e dal comando provinciale della Forestale, che coinvolgerà la Provincia e i sindaci interessati per coordinare le azioni di contrasto. 

 

 

Leave a Comment