Schianto in moto in via Po, muore un vigile del fuoco

TERAMO – Aveva 35 anni, Darvin Lupinetti e faceva il pompiere nella caserma di via Cadorna a Teramo. Anche questa sera, aveva finito il turno alle 20, era passato dal meccanico a ritirare la sua moto, una Bmw 1100 Gs e via, verso casa a Bellante, dove l’aspettavano la moglie e un figlio di 4 anni. Ha percorso poco meno di tre chilometri dalla caserma fino all’incrocio tra via Po e via Roma. Aveva un appuntamento con la morte. Lo schianto ha fatto saltare sui tavoli della cena tutto il circondario di una zona tristemente abituata ad assistere ad incidenti, anche gravissimi. Gli abitanti del quartiere all’ingesso della città quando si sono affacciati alle finestre, hanno  visto Lupinetti a terra agonizzante, una moto compressa dal quasi frontale, una utilitaria Mercedes a metà strada verso via Roma (nella foto, i mezzi coinvolti nell’incidente): urla, richieste di aiuto, telefonate dai cellulari per la sala operativa del 118, tutto in pochissimi istanti. Ma non sono bastati: il vigile del fuoco è morto quasi subito, molto probabilmente anche per una profonda ferita al collo, nonostante indossasse il casco integrale. E’ stato comunque caricato sull’ambulanza del 118 scesa a gran velocità dal vicino ospedale Mazzini ma al pronto soccorso il giovane padre è arrivato senza vita. Sul posto, i suoi stessi colleghi, quelli che aveva salutato poco prima al cambio di turno, sono rimasti raggelati dal riconoscere la moto e apprendere che l’intervento per cui erano usciti di corsa era l’incidente del loro amico di tanti anni e di tanti servizi. Gli agenti della Polstrada di Teramo sono intervenuti per i rilievi, ma la dinamica della tragedia è parsa ai più subito chiara: l’autovettura svoltava verso via Roma da via Po e il conducente forse non si è accorto del sopraggiungere della moto Bmw, che aveva la precedenza. Un colpo che Lupinetti non ha potuto evitare, nonostante un accenno di frenata. Il traffico sulla via principale di accesso alla città è rimasto bloccato per oltre un’ora per permettere i rilievi e la bonifica del fondo stradale, poi è ripreso su una sola corsia, per essere definitivamente ripristinato molto dopo la mezzanotte.

Leave a Comment