Bancatercas, una vittoria che non cambia la classifica

TERAMO – Doveva vincere la Bancatercas e lo ha fatto. E la vittoria vale doppio alla luce degli altri risultati nella corsa alla salvezza, alla vigilia soprattutto di una durissima trasferta a Cremona. Il quintetto di Capobianco ha sofferto, dopo una partenza bruciante della Scavolini ha sempre rincorso ma ha saputo costruire tassello su tassello la rimonta, coronata quando sembrava che il match stesse scappando. La tripla di Poeta del 65-61 ha scacciato i fantasmi e riabilitato una prova grigia del giovane play di casa. Pesaro ci ha creduto fino a un minuto dalla fine, anche se ha sprecato il buon margine di 10 punti siglato dalla bomba di Flammini in apertura di secondo periodo: è stato qui che Teramo ha riaperto il match con un micidiale 13-2 che al 14′ l’ha riportata avanti di uno (29-28).  Si gioca in altalena sulla strada del riposo e Bancatercas trova un Jones dei tempi migliori (mvp di serata con 20 di valutazione per 12 punti, 0 rimbalzi, 9 falli subiti e 3 stoppate) che gli permette di tenere un piccolo spazio tra sè e l’inseguitore (+5 al 18′ e 37-34 alla sirena). Nel terzo periodo sebra che i padroni di casa possano affondare, toccando anche il +6 (51-45) ma il match Pesaro non lo vuole cedere. E riparte avanti, nell’ultimo quarto, con due triple di Green e Cvetkovic, rintuzzate allo stesso modo da Hoover e Diener, ed è ancora pari: 59-59. Due liberi di Cvetkovic riporteranno per l’ultima volta avanti la squadra dell’ex Dalmonte, poi il 9-0 finale regala la vittoria meritata e sudatissima, al team di casa. Ecco lo scout della gara:
Bancatercas Teramo batte Scavolini Spar Pesaro 69-61 (16-23, 37-34, 51-49)
BANCATERCAS: Hoover 6, Jones 12, Poeta 8, Amoroso 9, Lulli, Diener 14, Stanescu 9, Jurak 11. Ne Valentino, Marino, Cerella, Polonara. All. Capobianco.
SCAVOLINI SPAR: Green 13, Sakota, Tomassini, Van Rossom 5, Hicks 9. Flamini 3, Cvetkovic 17, Shaw 2, Williams 12. Ne Tomassini, Longoni, Gjinaj, Amici. All. Dalmonte.
ARBITRI: Sabetta, Giansanti, Quacci.
NOTE: tiri da tre, Teramo 10/27, Pesaro 8/31; tiri liberi, Teramo 15/22, Pesaro 11/18; rimbalzi, Teramo 44, Pesaro 39; usciti per 5 falli: Green al 40′. Spettatori, circa 3.000.

Leave a Comment