Detenuto si uccide nel carcere di Castrogno

TERAMO – Non c’è pace per il carcere di Castrogno di Teramo. Questa mattina si è infatti tolto la vita un detenuto, Gianluca Protino, 34 anni, pugliese (era di San Severo). Lo hanno trovato impiccato nella sua cella nella sezione Alta Sicurezza. Secondo le poche notizie apprese, Protino ha utilizzato i lacci delle scarpe annodati alle sbarre delle finestra per crearsi un cappio attorno al collo. Si tratta del 22esimo suicidio dall’inizio dell’anno nelle strutture carcerarie italiane. Protino era rinchiuso nel carcere teramano dall’ottobre scorso. Era in attesa di giudizio nell’ambito di una inchiesta condotta dalla Procura distrettuale antimafia di Bari per reati legati al traffico degli stupefacenti. Era solo nella cella dove è stato trovato privo di vita, questa mattina poco prima delle 8: il suo compagno di detenzione era stato scarcerato nella giornata di ieri.

Leave a Comment