Esperti dell’Izs formano in Svezia i veterinari addetti alle ispezioni nei mattatoi

TERAMO – Gli esperti dell’Istituto Zooprofilattico di Teramo da domani fino al 7 maggio saranno a Goteborg (Svezia), per tenere un corso di formazione per 60 veterinari pubblici dei Paesi membri e candidati dell’Unione Europea e di Paesi terzi come Namibia, Tailandia e Tunisia.
Il corso, organizzato dalla Direzione Generale SANCO della Commissione Europea, nell’ambito di un programma “sul benessere animale, la cui gestione è affidata per il quarto anno all’istituto “G. Caporale”, prepara il personale addetto alle ispezioni e ai controlli nei mattatoi europei, affinché vengano rispettate le direttive impartite dalla Normativa comunitaria sui corretti metodi di stordimento e di abbattimento degli animali.
La normativa sulle pratiche di macellazione mira infatti a ridurre al minimo il dolore e la sofferenza degli animali, attraverso l’uso corretto di metodi approvati che si basano sulle più avanzate conoscenze scientifiche ed esperienze pratiche.
Alle già presenti indicazioni di procedura per la salvaguardia della sicurezza alimentare, negli impianti di macellazione verranno imposti metodi standardizzati per il rispetto del benessere animale. Tra le altre novità, ogni mattatoio dovrà avere un responsabile del benessere animale, ogni operatore addetto alla macellazione dovrà conseguire un certificato di idoneità in materia attraverso un esame, saranno introdotte nuove regole in caso di soppressione per motivi sanitari, modifiche tecniche saranno previste nella costruzione dei macelli.
Saranno in totale 14 i docenti provenienti da Italia, Cile, Regno Unito e Svezia che parteciperanno al corso dell’Izs di Goteborg: i 60 veterinari pubblici iscritti sosterranno attività di campo in 4 impianti di macellazione svedesi, conformi ai requisiti minimi del benessere animale.

Leave a Comment