Bancatercas guarda la Benetton vincere (82-86)

TERAMO – Treviso ancora in corsa per un posto nei play-off: diversi gli stimoli, diversi gli atteggiamenti in campo: vince Treviso ma per Teramo non cambia niente, già sicura della prossima stagione in serie A da una settimana. La partenza è a ritmi molto lenti, la differenza la fa la percentuale dai tiri dalla distanza. I teramani non prendono confidenza con l’arco dei 6,25 (3/16 nel primo tempo), Treviso invece ne fa il punto di forza per prendere la guida del match. Dixon (3/7) ma soprattutto Hukic (4/4 nei primi 20′) sono gli esecutori migliori e allora la Bancatercas si deve affidare alle penetrazioni di Poeta per restare attaccata al treno biancoverde. Al 15′ il primo vero strappo, quando Rivers mette due triple fondamentali, bloccando il momentaneo ritorno dei biancorossi di Capobianco e Hukic chiude il parziale di 7-0 che serve per fare le prove di allungo (27-35). Capobianco le muove tutte e trova nella panchina (Marino e Cerella) qualche buon punto per reggere il ritmo, ma la sirena dell’intervallo vede i padroni di casa ancora dietro (42-49). Nella ripresa Teramo sempre in affanno, sottolineato da 4 attacchi consecutivi sbagliati, Treviso ha in campo anche il talento lituano Donatas Motejunas, osservato speciale degli scout Nba sulle tribune. Attorno a metà quarto Treviso si complica la vita, la tripla di Diener (26′) e i due liberi di Jones rimettono Teramo a meno 4 (54-58). La corsa quasi si compie al 28′ quando Bobby Jones avvicina Treviso con una tripla (59-60). Il sorpasso viene impedito dalla stoppata di Motejunas su Amoroso. Ma è fuoco di paglia perchè chi credeva nel recupero della squadra di casa si deve ricredere. Bancatercas soffre troppo la fisicità del match, Treviso gestisce senza grandi difficoltà, nonostante l’uscita per 5 falli di Dixon a 5′ dalla conclusione e poi di Wallace. Repesa trova una buona spinta dall’ingresso in campo di Hackett, a Teramo non basta uno Jurak mvp della serata. Il quintetto di Repesa trema sul ritorno di Teramo con la coppia Diener-Jones e la tripla di Hoover (82-85 a 20 secondi dalla fine), ma la sirena finale dà la vittoria alla Benetton (82-86). Lo scout del match:
Benetton Treviso batte Bancatercas Teramo  86-82 (21-18, 49-42, 66-63)
BANCATERCAS: Hoover 9, Jones 17, Poeta 9, Amoroso 7, Marino 3, Cerella 2, Diener 12, Stanescu 6, Jurak 17. Ne: Lulli, Valentino, Polonara. All. Capobianco.
BENETTON: Kus 18, Hukic 15, Rivers 10, Nicevic 6, Motejunas 4, Hackett 6, Wallace 6, Dixon 14, Taylor 7. Ne: De Nicolao, Sandri, Gentile. All.  Repesa.
ARBITRI: Lamonica, Lo Guzzo e Lanzarini.
NOTE: tiri liberi, Teramo 23/29, Treviso 17/22; tiri da tre, Teramo 9/31, Treviso 13/28; rimbalzi Teramo 30, Treviso 31. Usciti per 5 falli. Dixon al 35′, Wallace al 39′.

Leave a Comment