Calciatore querela arbitro teramano per ingiurie

TERAMO_ Calciatore sporge querela contro un arbitro teramano che lo aveva espulso a seguito in ingiurie e mimacce per la concessione di un calcio di rigore a sfavore nel corso di una gara di seconda categoria. Il calciatore che milita in una squadra teramana però aveva querelato l’arbitro anch’esso di Teramo senza tenere conto della clausola compromissoria che permette soltanto in casi autorizztai dal comitato regionale della Figc il ricorso alla magistratura ordinaria invece che a quella calcistica. Cos’ il calciatore è stato squalificato per sei mesi, multato di 500 euro, mentre alla società di appartenenza è stata comminata l’ammenda di 750 euro.

Leave a Comment