Il Pd accusa il sindaco: "ignora i problemi dei teramani terremotati"

TERAMO – “Brucchi trascura i terremotati teramani”. L’accusa al primo cittadino giunge dopo che giovedì scorso nel corso del Question Time, Giovanni Cavallari ,capogruppo PD ,ha chiesto “come mai a Teramo non siano state ancora evase le oltre 300 richieste di risarcimento dei danni provocati dal sisma nelle case già classificate A B C ed E, mentre invece altri Comuni, pur fuori dal “cratere” siano già state liquidate buona parte delle istanze”.Il sindaco, informa una nota diffusa dal consigliere, ha dichiarato di essersi interessato alla questione attraverso un incontro che lui stesso avrebbe avuto con il responsabile tecnico della Regione, “ma i risultati pratici di questo incontro, in realtà, non si conoscono, anzi – dice Cavallari -non si vedono affatto”.“Il disinteresse di Brucchi per la faccenda – si legge nel comunicato del PD – è ormai evidente, tanto che ieri non ha partecipato (e non ha neppure inviato un suo delegato) ad una riunione regionale convocata sul tema a Sulmona, dove si riunivano tutti i Comuni lasciati fuori dal cratere con i rappresentanti della Commissione regionale permanente sul terremoto per decidere la messa a punto di importanti strategie, com l’eventuale promulgazione di una legge regionale a tutela dei Comuni in questione”. “Brucchi non si è visto – conclude Cavallari – lasciando Teramo senza alcuna rappresentanza politica. Il PD non può che constatare come, al di là delle parole, nei fatti il Sindaco dimostri la più totale indifferenza per i suoi concittadini che hanno bisogno d’aiuto e di azioni rapide”.

Leave a Comment