Docente in hotel e con l’auto in sosta con falso permesso invalidi

TERAMO – Un altro caso di "furbetti" che, per un parcheggio a tutti i costi, lucrano alle spalle anche dei poveri invalidi. L’argomento è sempre lo stesso: i falsi invalidi o coloro che utilizzano arbitrariamente i pass per i portatori di handicap per eludere le regole, sia nella sosta che negli accessi alle zone a traffico limitato. L’ultimo in ordine di tempo avrebbe anche del clamoroso perchè il protagonista, oltre che trattarsi di una persona perfettamente abile, è ospite di un albergo. Lo hanno scovato ancora una volta i vigili urbani del comune di Teramo da tempo "sguinzagliati" nella caccia agli abusi di questo tipo nell’ambito di una rivistazione e riorganizzazione dei permessi ai disabili. Alcune segnalazioni hanno permesso di individuare una docente di un istituto cittadino che, proveniendo da un’altra città e alloggiando in un hotel del centro, utilizzava per la sosta della sua autovettura uno stallo di sosta riservato agli invalidi, esponendo il permesso relativo, rilasciato da un altro comune abruzzese, intestato a un anziano bloccato a letto dalla malattia. Fatte le verifiche del caso, i vigili urbani hanno dapprima rimosso  l’autovettura in sosta e poi hanno proceduto alla denuncia dell’automobilista alla magistratura.

Leave a Comment