Mastromauro : "Da giuliese Montebello dovrebbe indignarsi"

TERAMO – Non sembra destinato ad esaurirsi il dibattito , e con esso le polemiche, sull’ospedale di Giulianova. La posizione del consigliere provinciale Flaviano Montebello (Pdl) intervenuto ieri a sostegno dell’assessore regionale alla Sanità, Lanfranco Venturoni e sulla necessità di un nuovo presidio, trova la replica del sindaco di Giulianova, Francesco Mastromauro, accusato di “trascurare i problemi della città”. Il sindaco parla di “cecità” per definire le parole di Montebello, il quale, secondo Mastromauro, “da giuliese, avrebbe dovuto indignarsi per l’esclusione dei fondi necessari alla messa in sicurezza del nosocomio".Invece di fare squadra per rendere concreta la possibilità di realizzare il nuovo nosocomio- dichiara il sindaco- con un masochismo difficile a comprendere, il consigliere sceglie la strada dell’impallinatore miope che, senza colpire la selvaggina, arriva a spararsi sul piede. Non meritare alcuna replica riguardo al mio impegno per la città e per l’ospedale”.Mastromauro preferisce infine girare le accuse a Montebello:-“Piuttosto chiedo al consigliere cosa stia concretamente facendo per le palestre dell’ITI e del Liceo Scientifico che riapriranno i battenti tra meno di un mese".

Leave a Comment