Montepagano propone i brani della tradizione orale in chiave moderna

TERAMO – La Piazza del Municipio del centro storico-medievale di Montepagano ospita domani sera, nell’ambito della “Festa Popolare" alle 21 l’evento musicale “tra l’antico e il moderno" – allestito dal gruppo "Tradizioni Progressive", che proporrà una lettura in chiave moderna di brani tratti dalla tradizione orale. La ricerca delle musiche originali proviene dallo studio effettuato tra il 1989 e il 1990 da Luigi Candelori per la redazione di una tesi di ricerca in musica etnica, presso il DAMS (Università degli Studi di Bologna). Candelori ha registrato i canti popolari dalle vive voci delle donne dei borghi teramani, in una versione assolutamente naturale e spontanea, conservandone l’essenza tramandata nei secoli dall’insegnamento orale. “Un linguaggio nuovo che vuole arricchire la memoria- si legge nella nota dell’associazione promotrice dell’evento, “Città per Vivere” – senza spogliarla di significato. Un approccio particolare che accosta strumenti di antica tradizione e i più moderni interventi sul suono.Nella formazione di Tradizioni Progressive si ritrovano musicisti impegnati nella scena jazzistica nazionale e, in occasione di questo “evento straordinario” della Festa Popolare nel centro storico di Montepagano, ai musicisti si affianca il Gruppo dei Santantoniari di Penna Sant’Andrea diretto da Domenico Di Teodoro.

Leave a Comment