Alba Adriatica: il sindaco revoca il divieto di balneazione

TERAMO – Il mare di Alba Adriatica torna balneabile anche nei tratti dove negli ultimi giorni erano stati adottati dei provvedimenti precauzionali, frutto dell’inquinamento del Vibrata. Le nuove analisi dell’Arta (diffuse oggi) relative ai campionamenti effettuati in mare il 23 agosto, in sette punti alla foce del Vibrata (dalla foce fino ai 400 metri), hanno fatto registrare valori entro i limiti di legge, "a testimonianza – s legge in una nota diffusa dal Comune di Alba – che la situazione è tornata definitivamente alla normalità". soddisfatto il sindaco Franchino Giovannelli, che appena 24 ore prima aveva esteso il divieto di balneazione fino a 300 metri, ordinanza che sarà revocata alla luce dei nuovi parametri. “ Il mare di Alba Adriatica è pulito a balneabile- dichiara il sindaco Giovannelli- e da oggi anche nel breve tratto a ridosso della foce oggetto di divieto. I dati relativi all’ultima campionatura delle acque di balneazione testimoniano che alcune criticità sono oramai superate. Gli eventi sono legati al problema del depuratore consortile che ha causato innegabili danni all’immagine turistica della nostra cittadina”. Intanto, sul sito www.bandierablu.org, Alba Adriatica e Martinsicuro non risultano più tra le 13 località abruzzesi insignite del riconoscimento attribuito quest’anno dalla Federazione per l’educazione ambientale (Fee)

Leave a Comment