La chiude nel bagno di uno stabilimento per picchiarla

TERAMO – La chiude nel bagno di uno stabilimento balneare e la picchia. E’ finita male la vacanza a Roseto per un giovane inglese R. K., arrestato alle prime ore dell’alba dai Carabinieri della stazione di Roseto con l’accusa di sequestro di persona e lesioni personali. Il giovane inglese, stamane alle 5, ha seguito una ragazza 26enne di  Roseto che si era allontanata dalla comitiva di amici per andare al bagno nei pressi di un noto stabilimento balneare. All’uscita della ragazza l’inglese ha spinto con violenza la porta entrando nel bagno ed impedendo l’uscita con la forza. Nonostante la paura e le percosse subite la ragazza è riuscita a chiedere aiuto. A liberare la ragazza, in evidente stato di shock, sono intervenuti gli amici e il titolare dello stabilimento mentre l’aggressore si è dato alla fuga. E’ dura poco però, dal momento che la giovane vittima, nonostante fosse in preda ad una crisi d’ansia,è  riusciva a fornire una descrizione fotografica del suo aggressore che è stato rintracciato dai militari poco distante dal luogo della violenza. La ragazza ha riportato lesioni al volto ed alle braccia giudicate guaribili in 10 giorni dai sanitari dell’Ospedale Civile di Giulianova dove è stata trasportata dopo l’aggressione. L’uomo arrestato è in queste ore al carcere di Castrogno in attesa dell’udienza di convalida

Leave a Comment